09:00 – 18:00

Dal Lunedì al Venerdì

V.le dell’ Artigianato 4

36031 Povolaro di Dueville Vicenza

Dalla rivoluzione industriale ad oggi

La rivoluzione industriale del XIX secolo porta, in architettura, alla realizzazione delle grandi strutture in ferro e vetro. È il periodo delle serre, dei sontuosi giardini d’inverno, delle gallerie vetrate.

Nel 1900 inizia la produzione meccanica di cilindri di 1 m di diametro e 12 m di altezza, che davano quindi origine a lastre di 3×12 m. Questo sistema rimase in funzione sino alla seconda guerra mondiale, soprattutto presso alcune fabbriche americane.

Nel 1913 incomincia la fabbricazione del vetro tirato con il procedimento Fourcault.

Nel 1916 nasce il procedimento Libbey-Owens per vetro tirato, che permette di ottenere forti spessori e buona ricottura.

Nel 1920 si realizza la colata di vetro fuso tra rulli laminatori direttamente dal forno.

Nel 1925 inizia la fabbricazione del vetro tirato con il procedimento Pittsburgh. Si riducono i difetti ottici eliminando il contatti con il refrattario.

Nel 1934 viene fabbricato lo specchio di 200 pollici per l’osservatorio di Monte Palomar.

Nel 1936 inizia la fabbricazione delle fibre di vetro e dei recipienti per cottura in vetro.

Nel 1959 si fanno i primi esperimenti sul “Float Glass” (Pilkìnglon).

Nel 1964 negli stabilimenti Saint Gobain di Pisa inizia la costruzione del primo impianto Float Glass dell’Europa continentale. Nel 1965 inizia la fabbricazione a Pisa.

Forcault
Saint-Gobain
Top